Dopo un incontro di preghiera non c'è niente di male,
se fa seguito una riunione conviviale.
Anche Gesù dopo una giornata a far miracoli e predicare,
si riuniva con gli Apostoli a mangiare.
Così è stato e allora così sia,
si  fa per stare in compagnia.
Ci si accontenta di pinzin e salame,
preparati dalle mani d'oro delle nostre dame.
Don Ferdinando lo vedi contento e se mangia troppo,
gli altri assicura: farà digiuno il giorno dopo.
Tonino presidente e organizzatore,
mangia di gusto ed è sempre di buon umore.
Giorgio uomo scaltro e di mestiere,
non per niente ha studiato da ragioniere.
Venicio non riesce mai a star seduto,
tuttavia dal piatto fa sparire tutto.
la Rosina mi domando, come farà?
Ad essere sempre dappertutto alla sua età.
Vito e la Teresa sono una coppia affiata,
non ci credo se dicono di mangiare solo insalata.
Ci fa compagnia Emma ed il marito Dottore,
di continuo allegro e buon mangiatore.
L'Antonietta è una signorina dalla Fratta,
e noi volentieri l'abbiamo adottata,
non senza una parte di  interesse, e dico il perché,
quando veniamo in canonica ci offre sempre il caffè.
Tutti in coro all'unanimità si ammette,
siamo un gruppo di buone forchette.
Chi scrive è un'impiccione, la cosa è sicura,
che volete mai, è un vizio di natura.
L'importante e non può far che  bene,
è il passare una serata allegra…tutti insieme.