Maria  bontà  infinita,
pur essendo figlia hai generato la vita.
Ti si confà il titolo di vergine,
senza sminuire quello di madre.
Le madri terrene donano la vita generando,
e se fosse necessario darebbero la loro per i figli.
Tu Madre celeste le hai superate tutte.
Ci hai donato il Redentore a Betlemme,
e con lui, una parte di te e morta sul Golgota.
Lo hai fatto non per il Tuo tornaconto,
ma per agevolare l’opera di Tuo Figlio.
Non contenta, hai accettato di diventare nostra madre.
Sotto la Croce si sono sentite queste parole:
“Madre ecco tuo figlio, figlio ecco tua madre”.
Giovanni in quel momento ci ha rappresentati tutti,
anche se noi indegni tuoi figli spesso lo ignoriamo.
Grave è la nostra condotta quando Ti ringhiamo.
Quando a nostra volta non doniamo la vita.
Quante mamme sopprimono la vita
di figli che portano in grembo. 
Quanti padri vedendo questo,
si voltano dall’altra parte.
Maria, il movimento per la vita ha bisogno
del Tuo aiuto, salva questi tuoi poveri figli.
Fa che noi Ti aiutiamo a salvaci.
Fa che le tue immagini non restino solo simboli,
ma ci facciano capire la tua grandezza.
Sarebbe imperdonabile per noi,
vanificare l’opera Tua e di Tuo figlio.
Per le nostre mancanze meriteremmo il castigo,
ma Tu la madre delle madri questo non lo permetti.
Allora in coro Ti diciamo, grazie Maria Madre nostra.
Amen.