Mamma chioccia poverina,
porta il suo pulcino alla rovina.
Tutte le mamme sono gelose dei propri figli,
e pensano che devono farli crescere belli e sani come i gigli.
Sanno anche quello che per loro è bene o male,
vogliono che crescano di statura  ma soprattutto a  livello intellettuale.
Invece mamma chioccia poverina,
porta suo figlio alla rovina.
Ai figli va insegnato a camminare,
con preoccupazione si; ma senza esagerare.
Ogni giorno imparano una cosa nuova,
e sono orgogliosi quando si mettono alla prova.
Mamma chioccia super ansiosa poverina,
porta suo figlio alla rovina.
Da lodare è quella mamma che con fare normale,                                                                              taglia il secondo cordone ombelicale.
Come gli uccelli i figli imparano a volare,
con la mamma attenta che in distanza sta a guardare.
Mamma chioccia di ali presta le sue poverina,
intanto il figlio va verso la rovina.
Se la mamma è troppo possessiva, 
la vita del figlio è destinata alla deriva.
Non è mai sicuro di niente e non sa cosa fare,
e dalla mamma sempre si deve fare  pilotare.
Mamma chioccia allenta la presa per piacere!                                                                                      se no la vita per tuo figlio sarà solo un dispiacere.
Cos’è il bene per il figlio lo sa solo lei e non lo lascia mai andare,
andrebbe con lui anche a fare a fare il militare.
Il sentimento della mamma dovrebbe essere amore e altruismo,
e non possesso ed egoismo.
Quando il pargolo avrà quarant’anni dirà: mamma mi hai rubato la vita,
lei piagnucolerà: queste parole a me, bontà infinita!
Chi assiste a tutto questo ad intervenire si trova impotente,
e non potrà  che dire: sono addolorato, ma non posso fare niente.
Perché mamma chioccia poverina,
ha voluto portare suo figlio alla rovina.